•  info@scen.biz
  • |    Spedizioni Gratuite Per ordini superiori a 39 €     |    Contatti tel. 348/4631021     |     Whatsapp

Cerca in:

Vitamina D, acidi grassi omega-3 e serotonina


Categorie Blog

Un nuovo interessante studio chiarisce come la regolazione della serotonina sia influenzata anche dalla vitamina D e dagli omega 3 che possono essere benefici per molti disturbi cerebrali.

Secondo un nuovo studio, pubblicato sulla rivista FASEB, sarebbe da individuare nella regolazione della serotonina a livello cerebrale l’anello mancante della catena di eventi responsabile del miglioramento della funzioni sopramenzionate e, quindi, del miglioramento della sintomatologia associata ad alcune patologie neuropsichiatriche quali la sindrome da deficit di attenzione e del comportamento (ADHD), la depressione bipolare, la schizophrenia e i disturbi da comportamento impulsivo. Tali risultati, pertanto suggerirebbero un razionale alla supplementazione vitaminica e a quella di acidi grassi omega-3 nel trattamento delle patologie sopra-menzionate, da confermare in trial clinici ad hoc.

Bassi livelli di serotonina mettono a rischio la memoria, la pianificazione, il comportamento sociale ed aumentano l’impulsività e l’aggressività.

La supplementazione con questi nutrienti essenziali ha mostrato risultati promettenti nel migliorare alcune di queste condizioni.

La vitamina D viene principalmente prodotta nel corpo quando ci esponiamo al sole, motivo per cui i suoi livelli tendono ad essere molto più bassi in inverno.

Oltre ai bassi livelli di vitamina D, molte persone non mangiano abbastanza pesce e così hanno anche bassi livelli di due acidi grassi marini della serie omega-3: l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA).

Gli autori dello studio ipotizzano che la supplementazione con EPA sarebbe in grado di aumentare il rilascio di serotonina dai neuroni presinaptici riducendo le molecole di trasduzione del segnale infiammatorio a livello cerebrale (prostaglandine E2), che inibiscono il rilascio di serotonina, a suggerire come l’infiammazione possa avere un impatto negativo sui livelli cerebrali di serotonina. I DHA, invece, influenzerebbero l’azione di alcune recettori serotoninergici, rendendoli più accessibili alla serotonina grazie all’aumento della fluidità delle membrane cellulari a livello dei neuroni post-sinaptici.

Seguite questi link se desiderate integrare Vitamina D e Omega-3 naturali e vegetali.

Fonte: 

  1. Patrick RP et al. Vitamin D and the omega-3 fatty acids control serotonin synthesis and action, part 2: relevance for ADHD, bipolar, schizophrenia, and impulsive behavior. The FASEB Jounral; Published online before print February 24, 2015, doi: 10.1096/fj.14-268342 14-268342
  2. Patrick RP et al. Vitamin D hormone regulates serotonin synthesis. Part 1: relevance for autism. June 2014 The FASEB Journal vol. 28 no. 6 2398-2413

 

 

Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email per restare aggiornato sempre sulle ultime novità

Telefono: +39 3484631021

Email: info@scen.biz