•  info@scen.biz
  • |    Spedizioni Gratuite Per ordini superiori a 39 €     |    Contatti tel. 348/4631021     |     Whatsapp

Cerca in:

Riduzione del peso corporeo con Elkopur312


Categorie Blog

PRINCIPALI FUNZIONI DEL TESSUTO ADIPOSO

Il grasso presente nel nostro corpo svolge alcune funzioni molto importanti:

riserva energetica, isolamento termico, protezione degli organi interni e del corpo in genere, controllo ormonale e regolazione del metabolismo cellulare. Plasmando le forme fisiche tipiche dei due sessi il grasso ha inoltre una funzione estetica.

Secondo le ultime ricerche il nostro corpo accumula grasso anche per proteggersi dagli effetti negativi della resistenza all'insulina, del diabete e delle sostanze tossiche presenti negli alimenti, nell'aria e nei farmaci. Ad ostacolare il dimagrimento ci pensa anche il declino di alcuni ormoni sessuali favorito dal sovrappeso e dalla sedentarietà.

 

DUE TIPI DI GRASSO:

Il grasso presente nel corpo umano si divide principalmente in due distretti: quello sottocutaneo e quello viscerale.  Il grasso viscerale, maggiore nei maschi, è il più pericoloso per la salute ma è anche il primo a rispondere al dimagrimento. Pertanto chi possiede una percentuale molto alta di grasso viscerale ha bisogno di tempo per smaltirlo e favorire la riduzione di quello sottocutaneo.

 

PERDITA DI PESO E DIMAGRIMENTO

Anche se molte persone non se ne rendono conto la perdita di peso ed il dimagrimento non sono necessariamente collegati. E' importante capire che il dimagrimento è un processo che porta alla riduzione del peso corporeo e non viceversa. A seguito di una dieta ipocalorica, ad esempio, si possono perdere diversi Kg nel primo periodo ma questo peso il più delle volte deriva da una riduzione dell'idratazione corporea e delle masse muscolari e non da una riduzione del grasso in eccesso.

 

ACCUMULO DI TOSSINE E DIMAGRIMENTO

I pesticidi ricoprono una gran parte del cibo fresco, le sostanze chimiche vengono immesse quotidianamente nell'aria e nell'acqua e gli amalgami nei denti possono rilasciare mercurio ogni volta che mastichiamo del cibo.

Il pesce negli oceani è pieno di metalli pesanti e mercurio e queste sostanze seguono la catena alimentare fino ad arrivare nel nostro piatto.

L'acqua del sottosuolo è inquinata da chimici e pesticidi di scarico delle fabbriche e dagli scarti delle nuove tecnologie.

In pratica, un livello accettabile di veleni viene fatto entrare nella nostra casa attraverso l'acqua che si utilizza per bere e lavarsi, inclusi fluoro, cloro e bassi livelli di metalli pesanti, non ci vuole molta immaginazione per vedere che il nostro corpo è sotto attacco dell'inquinamento ambientale ogni giorno.

La quantità di massa grassa del nostro organismo è influenzata molto anche dalla quantità di tossine presenti nel corpo, in quanto nei depositi di grasso si accumulano le tossine in grado di produrre alterazioni, sovrappeso, malattie degenerative infiammatorie ed autoimmuni.

 

 

L'abbondante presenza di tossine porta l'organismo ad aumentare l'accumulo di grasso per inglobare le tossine stesse ed escluderle così dal sistema circolatorio. Nel grasso corporeo c'è un accumulo di tossine da 10 a 100 volte superiore rispetto a quello nel sangue perciò, uno dei contributi migliori per rimuovere le tossine è perdere peso.

Quando le tossine vengono rimosse anche il grasso corporeo che le conteneva viene eliminato. Come conseguenza si perde peso e si aumenta il metabolismo che a sua volta porta a migliorare il rapporto massa magra - massa grassa.

E' importantissimo ridurre al minimo l'introduzione di tossine con l'alimentazione (pesticidi, micotossine, derivati della plastica, eccesso di alcool,...) e bere molto perchè l'acqua ha un elevato potere disintossicante, liberando il fegato dall'accumulo di tossine e permettendogli di metabolizzare al meglio i grassi. Si può cercare di proteggersi e combattere questa situazione mangiando cibo libero da pesticidi e sostanze chimiche ma non si può rimuovere tutte le fonti di tossine dall'ambiente. Il danno al mondo è diffuso e pervasivo. Si possono prendere misure personali per proteggersi dalla tossicità del mondo e una delle migliori risorse per rimuovere queste sostanze tossiche dal corpo è la zeolite, attraverso Elkopur312, un prodotto naturale studiato per disintossicare il tratto gastrointestinale e dare sollievo al fegato grazie all'eliminazione di metalli pesanti, radioisotopi, tossine ed anche alla riduzione del carico di ammonio e istamina.

 

La zeolite assorbe numerose tossine e non viene assorbita dall'apparato gastro-intestinale ma viene espulsa con le feci assieme a tutte le sostanze nocive. Questo meccanismo vale anche per le sostanze tossiche che si trovano già all'interno del corpo che vengono richiamate dentro il lume intestinale, come attirate da una calamita, con il risultato di una efficace disintossicazione sistemica. A causa degli equilibri osmotici tra parete intestinale e il resto dell'organismo, più si sottraggono sostanze dall'intestino più l'organismo invia nel lume intestinale le stesse sostanze che ha accumulato a livello sistemico.

La zeolite, quindi, attraverso il richiamo nel lume gastro intestinale sottrae dall'intero organismo sostanze tossiche di varia natura (metalli pesanti, radionuclidi, sostanze chimiche provenienti dai cibi e dalle medicine, virus, batteri, funghi e loro tossine, tossine fermentative che derivano da una alimentazione scorretta e da una flora batterica in disequilibrio ed eccessi di acidità nell'organismo). 

La zeolite assunta mediante Elkopur312 è in grado di assorbire composti a basso peso molecolare (ad es. idrocarburi, biossido di zolfo, ossidi di azoto) oltre che micotossine. Essa agisce come setacci molecolari ed adsorbe gas e sostanze disciolte di determinate dimensioni e quindi anche tutto lo smog che involontariamente "ci mangiamo". Queste sostanze sono presenti spesso nell'ambiente e possono venire a contatto con l'organismo diventando cause o concause di diverse disfunzioni fisiologiche, attraverso l'alterazione degli equilibri metabolici. Ma non solo: la zeolite rilascia nell'organismo degli oligoelementi e minerali di cui esso necessita. Il corpo viene così disintossicato, de-acidificato e snellito e contemporaneamente rimineralizzato: i suoi depositi di minerali vengono di nuovo riempiti. Infatti la struttura cristallina della zeolite contiene cationi quali calcio, magnesio, sodio, potassio, ed altri oltre a molecole di acqua. 

 

 

Una seconda risorsa è la curcuma: 

 

Questa pianta della famiglia dello zenzero è ampiamente utilizzata come spezia nel sud est asiatico, dove le sue proprietà purificanti sono note da secoli. La curcuma fu definita dalla medicina ayurvedica la regina delle spezie: aiuta a ripulire il fegato, purifica il sangue e promuove una buona digestione. Ha grandi proprietà anti-infiammatorie, ma nessuno degli spiacevoli effetti collaterali dei farmaci anti-infiammatori. È usata altresì per la pulizia della pelle e la conservazione degli alimenti.

"La curcuma stimola la produzione di tre enzimi-aril-idrocarburo-idrossilasi, glutatione-S-transferasi, e UDP-glucuronil-transferasi. Questi sono "coltelli" chimici che abbattono le sostanze potenzialmente nocive nel fegato. La curcuma offre una protezione analoga per le persone che stanno assumendo farmaci come il metotressato e altre forme di chemioterapia, che sono metabolizzati da o attraverso il fegato.James A. Dukes, Ph D., Dr. 

Una terza risorsa è la chlorella:

 

Oltre che per diversi altri effetti benefici, la chlorella è un'alga conosciuta per le sue proprietà disintossicanti da tutti i metalli tossici e le tossine ambientali. E’ considerato uno dei migliori disintossicanti ed è in grado di eliminare l’alcol dal fegato, e i metalli pesanti, i pesticidi e i PCB nei tessuti dell’organismo. La clorella può anche assorbire le tossine dall’intestino, alterare la flora batterica intestinale (in meglio), eliminare i gas intestinali e contribuire ad alleviare la costipazione cronica. Favorisce le funzioni depurative dell'intero organismo, assorbe grandi quantità di tossine nell'intestino, risana la flora batterica ed elimina dal fegato e dai tessuti i residui tossici (insetticidi, concimi chimici e metalli pesanti). 

Una quarta risorsa è il coriandolo. 

Il coriandolo mobilita mercurio, cadmio, piombo e alluminio nel cervello e nel sistema nervoso centrale. Probabilmente è l’unico integratore in grado di mobilitare il mercurio immagazzinato negli spazi intracellulari e nel nucleo della cellula. Esso, tuttavia, può mobilitare più tossine di quante non possa espellerne dal corpo, e quindi può solo spostare i metalli pesanti in un’altra parte del corpo. A causa della incapacità del coriandolo di rimuovere il mercurio dal corpo dopo che esso è stato mobilitato, non dovrebbe mai essere assunto da solo. E’ stato accertato che la Zeolite e la Clorella lavorano in sinergia con il coriandolo in quanto essi riescono ad intrappolare i metalli mobilitati dal coriandolo.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email per restare aggiornato sempre sulle ultime novità

Telefono: +39 3484631021

Email: info@scen.biz