•  info@scen.biz
  • |    Spedizioni Gratuite Per ordini superiori a 39 €     |    Contatti tel. 348/4631021     |     Whatsapp

Cerca in:

Intossicazione da istamina: Elkopur312 e Zeolite


Categorie Blog

Non rientra nella categoria degli additivi, ma c'è una sostanza che si trova negli alimenti e che può creare problemi come ad es. problemi di digestione, mal di testa, stati di esaurimento, eritema, prurito, eczema, problemi di respirazione, edema; si chiama istamina.

Questa sostanza viene prodotta dal nostro organismo quando è in corso una qualunque reazione infiammatoria od allergica. I livelli di istamina aumentano anche in relazione a quello che mangiamo, in base a due meccanismi. Alcuni alimenti portano a produrre più istamina. Si tratta di cibi istamino-liberatori, come fragole, cacao, arachidi, soia, spumante... Altri alimenti invece contengono istamina come ad es. pesci conservati (tonno, aringhe, alici, sardine, sgombro), crostacei, frutti di mare, frutta secca (noci, arachidi, nocciole, mandorle), lievito di birra, formaggi fermentati, insaccati, carne in scatola, dadi da brodo, vino, birra, legumi, pomodori,...

Quando ne mangiamo troppi, o nei soggetti più sensibili, può verificarsi "un'intossicazione" da istamina: le pareti dell'intestino si irritano e le conseguenze sono gonfiore, flatulenza, diarrea ed in alcuni casi vomito, ma anche arrossamenti della pelle ed orticaria (fonte: Riza)

 

INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA

Si presume che l’intolleranza sia dovuta a uno squilibrio tra la quantità di istamina presente nel corpo e l’attività degli enzimi preposti alla sua degradazione: l’enzima DAO non è presente nel loro corpo in quantità sufficiente per poter degradare l’istamina dopo i pasti nella quantità richiesta a livello dell’intestino tenue. Di conseguenza, l’istamina in eccesso si riversa nel sangue provocando vari sintomi. La causa è per la medicina allopatica ancora oggetto di studio. I disturbi sono provocati da un elevato apporto di istamina tramite l’alimentazioneinfatti l’istamina prodotta dall’organismo non ha alcuna influenza sull’intolleranza.

 

SINTOMI DELL’INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA

I sintomi, sono molto diversi di caso in caso, si manifestano perlopiù durante e dopo il pasto. Sintomi tipici sono:

  • Arrossamento repentino del viso, del collo, orticaria
  • Prurito e arrossamenti al corpo
  • Disturbi gastrointestinali come nausea, vomito, diarrea, dolori addominali, crampi, flatulenza
  • Calo della pressione, vertigine, tachicardia
  • Disturbi mestruali
  • Naso che cola, raffreddore cronico
  • Mal di testa, emicrania
  • Nausea, palpitazioni, vertigini
  • Occhi rossi, labbra gonfie.

 

La strategia migliore per ridurre le problematiche da eccesso di istamina e da sensibilità all'istamina si chiama disintossicazione generale di un corpo troppo impregnato da tossine accumulate in anni di errori alimentari.

Quindi la chiave è disintossicare l’intestino, alimentarsi in modo corretto rimuovendo tutti i cibi che danneggiano l’intestino.

In questo caso un valido e rapido aiuto ha dimostrato di offrirlo la Zeolite la quale possiede un'elevata capacità di legare istamina ed altre ammine biogene.

È particolarmente indicata per chiunque soffra di intolleranza all'istamina o debba rispettare una dieta povera di istamina, poiché calcio e magnesio inducono il funzionamento dell'enzima diammina-ossidasi, che normalmente inattiva l'istamina ma che in questi soggetti ha una ridotta funzionalità. 

Essendo in natura presenti oltre 400 tipi di Zeoliti si raccomanda di assumere quelle più sicure e testate come dispositivo medico ed in possesso dei dovuti requisiti di legge, come ad es. il prodotto svizzero Elkopur312. Elkopur312 è un prodotto naturale studiato per disintossicare il tratto gastrointestinale e dare sollievo al fegato grazie all'eliminazione di metalli pesanti, radioisotopi, tossine ed anche alla riduzione del carico di ammonio e istamina. Elkopur312 si differenzia totalmente dalle altre terre minerali per le sue proprietà adsorbenti. Contiene una miscela di terre minerali di origine vulcanica specificamente trattata (macinatura meccanica) e attivata, naturale al 100% con caratteristiche particolari:  zeolite-clinoptiolite e montmorillonite (smectiti), le cosiddette terre medicamentose di origine minerale, che vengono utilizzate da millenni da popolazioni primitive ed anche nel mondo animale. La funzione della zeolite è conosciuta ed è quella di assorbire le sostanze nocive (metalli pesanti, isotopi, pesticidi...), mentre la montmorillonite ha il compito di favorire l'evacuazione di tali sostanze catturate, grazie ai suoi cristalli sferici, così da impedire alle tossine di essere ri-assorbite nell'intestino e tornare nel flusso sanguigno. Inoltre la montmorillonite crea delle sfere che si comportano in modo "dolce" sui villi intestinali durante il passaggio, stimolando la flora batterica benefica. Elkopur312 è l'unico prodotto sul mercato EU con questa formula che offre 2 azioni in 1 unico prodotto! Elkopur312 è controllato in 4 fasi della produzione per garantire la sicurezza d’uso. Inoltre viene sottoposto al controllo costante di Istituti indipendenti come l’Istituto Svizzero dei prodotti terapeutici. I prodotti a base di terre minerali, che hanno ottenuto l’autorizzazione per uso umano, sono sicuri ed hanno effetti scientificamente provati e definiti. Quando si usa ELKOPUR312? Per la prevenzione, la terapia e l'accompagnamento terapeutico di tutte le forme di cure di disintossicazione per ridurre il sovraccarico del fegato, l'organo di disintossicazione più importante dell'uomo. Assunto per via orale serve non solo per assorbire i metalli pesanti e le tossine organiche nel tratto gastro-intestinale, ma anche come terapia di accompagnamento di disturbi gastro-enterologici di origine batterica/virale.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email per restare aggiornato sempre sulle ultime novità

Telefono: +39 3484631021

Email: info@scen.biz