•  info@scen.biz
  • |    Spedizioni Gratuite Per ordini superiori a 39 €     |    Contatti tel. 348/4631021     |     Whatsapp

Cerca in:

Infiammazione Prostata e Quercetina


Categorie Blog

La quercetina è un flavonoide che si trova in molte piante e cibi, in particolare uva rossa, vino rosso, mele, tè, frutti rossi e cipolle. Per più di una decina di anni, la quercetina è stata riconosciuta come un potente antiossidante. Essa ha effetti anti-infiammatori e antistaminici, poiché inibisce la produzione e il rilascio di stamine e di altri fattori infiammatori.

E' presente in molti supplementi integrativi impiegati per la prevenzione e la cura di diversi disturbi e patologie. Una fra tutte: la prostatite. Il merito è delle sue proprietà benefiche in grado di favorire il corretto funzionamento e il benessere del nostro organismo. Svolge, inoltre, azione antitrombotica, antiaggregante piastrinica, antiemorragica e antiedemigena. Risulta così un efficace toccasana in caso di problemi cardiovascolari, vene varicose, emorroidi, gonfiore e pesantezza delle gambe, crampi notturni.

Molti uomini assumono quercetina per curare la prostatite.

 

È stata reputata benefica in casi di prostatite cronica in numerosi studi, di solito ad una dose di 500 mg al giorno. Molti studi clinici di successo confermano l’efficacia della quercetina sulla prostatite. “Le ricerche indicano che la quercetina è efficace per forme di prostatite cronica sia batterica che non-batterica.”

Supplementi integrativi a base di quercetina sono utili non solo in caso di infiammazione, per le spiccate proprietà antiossidanti e vasoprotettive. Ma anche in presenza di aterosclerosi. Supportano i trattamenti per la cura di artrite reumatoide e dolori articolari mattutini e post-attività. 

La quercetina, inoltre, è consigliata per chi soffre di problemi respiratori, perché fluidifica la secrezione dei bronchi, e per chi è affetto da aromatasi, la sovrapproduzione di estrogeni nelle donne, e la conversione del testosterone in ormoni femminili negli uomini. In tal caso, sono indicati integratori composti da estratti vegetali come Sophora japonica, standardizzato al 95% di quercetina.

La quercetina può interagire anche con parecchie terapie comuni, perciò chiedi al tuo medico o terapeuta prima di assumerla. Infatti l quercetina potrebbe aumentare il rischio di emorragia, specie se si prendono anche fluidificanti del sangue o l’aspirina. Dosi molto elevate di quercetina sono state associate a danni ai reni. NON prendere la quercetina pura per più di 2 o 3 mesi senza una pausa.

Per integratori di Quercetina qui il link

Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email per restare aggiornato sempre sulle ultime novità

Telefono: +39 3484631021

Email: info@scen.biz